logodanise

info & Contatti

danisescugnizzodeljazz@gmail.com


facebook
twitter
youtube

facebook
twitter
youtube

 

Danise/blog

19/05/2018, 18:17



Quando-la-fantasia-supera-la-realtà-


 Maxwell Maltz, scienziato e medico americano, nel suo libro Psicocibernetica espresse il seguente concetto: << La nostra mente non distingue un’esperienza realmente vissuta da una vividamente immaginata>>..



Questa storia introduce una delle strategie più comuni, ma anche più importanti ed efficaci, per migliorare le proprie performance, non solo cerebrali: la visualizzazione creativa. Per poterla padroneggiare , bisogna partire da un presupposto fondamentale. Maxwell Maltz, scienziato e medico americano, nel suo libro Psicocibernetica espresse il seguente concetto: << La nostra mente non distingue un’esperienza realmente vissuta da una vividamente immaginata>>..Cosa significa? Quando nella nostra mente immaginiamo vividamente di svolgere una determinata azione, sia il nostro corpo sia il nostro cervello reagiscono esattamente come se quell’azione noi l’avessimo fatta realmente. Aiutiamoci con un esempio. DI certo ti è capitato di svegliarti di colpo nella notte, magari durante un brutto sogno, nella situazione onirica che stavi vivendo. Oppure può accadere l’esatto opposto: svegliarsi rimpiangendo che ciò che stavamo vivendo fosse solo un sogno.IN entrambi i casi la situazione che stavamo sognando. immaginando se vogliamo dire così, è risultata talmente vivida da ingannare la nostra mente e fargliela percepire come reale. Se tu dovessi per esempio sognare di essere inseguito dai lui in un bosco buio, immagineresti di correre spaventato, percepiresti le sensazioni emotive, il panico e la paura, le sensazioni corporee, il calore, il fiato corto mentre ansimi per la fatica, il sudore sulla pelle, il contatto dei piedi con il terreno sconnesso, i suoni, l’ululato dei lupi che si fa sempre più vicino e i remi che mentre cossi ti feriscono sempre di più. Se fossi immerso in questo sogno potresti a un certo punto svegliarti di soprassalto nel tuo letto, probabilmente sudato e ansimante, accaldato e impaurito... In pochi secondi comprenderesti che era solo un sogno e quindi il tuo corpo e la tua mente ricomincerebbero a funzionare normalmente.  Eppure, durante il sogno, non ti se reso conto della differenza tra realtà e immaginazione. Nel tuo cervello si sono << accese>> le stesse parti che si sarebbero accesse in caso di un reale inseguimento nel bosco, il tuo corpo ha percepito le stesse identiche sensazioni e ha reagito nello stesso modo. 

tratto dal libro: Fenomeno in 21 giorni


1
Create a website